Posted in Italian

Ambiguità e armonia: lezioni trentine by Paul K. Feyerabend

By Paul K. Feyerabend

Show description

Read or Download Ambiguità e armonia: lezioni trentine PDF

Best italian books

Current Studies in Italian Syntax (North-Holland Linguistic Series: Linguistic Variations)

The 16 contributions which make up this quantity are consultant of the study at present conducted in Italy on Italian and, extra normally, Romance syntax (in the generative tradition). The essays have been specifically amassed to pay homage to Professor Lorenzo Renzi, a student who has because the Nineteen Sixties promoted and formed the examine of Italian syntax in Italy, either via his personal paintings and during a collective company which culminated within the ebook of the "Grande Grammatica Italiana di Consultazione" (3 vol.

Il libraio di Parigi

Max, un anziano libraio di Parigi, viene rapito davanti agli occhi di Hugo Marston, capo della sicurezza presso l'ambasciata degli Stati Uniti. Eppure, nonostante los angeles sua testimonianza, l. a. polizia non sembra intenzionata advert aprire un'inchiesta, neanche quando, di lì a qualche giorno, nella Senna vengono ritrovati i cadaveri di altri due librai.

Extra resources for Ambiguità e armonia: lezioni trentine

Example text

Di rappresentare in modo esaustivo mediante un qualsiasi rnodello. E proprio in questa dialetticita che si radica il perenne sforzo dell’uomo di ideare nuove teorie scientifiche, di non arrestarsi di fronte ad alcuna difficolta e nel contempo di non accontentarsi di alcun successo; cioe di ampliare, modificare, rivoluzionare le vecchie nozioni e le vecchie categorie, per riuscire ad “approssimare” seinpre meglio la realta nel suo stesso divenire. vcienza e la waz mziomzlitd 1. Considemzioni introduttive Nel capitolo precedente abhiamo cercato di delineate una concezione generale della scienza presentandola, oltreché come conquista di sempre nuovi dati osservativi, come successione illimitata di approfondimenti.

E certo, ad esempio, che la nascita della scienza venne contrassegnata da un deciso ahbandono, almeno parziale, del linguaggio comune con la messa sotto accusa delle categorie da esso usate, considerate troppo vaghe e imprecise per prestarsi ad argomentazioni davvero convincenti; nuovi radicali mutamenti di linguaggio si avranno anche in momenti successivi, come dimostrano la svolta della chimica operata da Lavoisier, il trapasso dall’analisi matematica settecentesca a quella dell’iOttocento, l’applicazione dell’algebra astratta alla meccanica quantistica, ecc.

A nostro avviso, questi il risultano direttamente connessi al seguente problema: qual motivo per cui riteniamo che alcuni principi (di carattere convenzionale) siano accettabili in una certa zona delle nostre osservazioni empiriche e non in altre? In generale si e ritenuto di dover rispondere a qu_es_to interrogativo facendo appello al seguente criterio: i principi di una scienza Vanno accettati in quanto utili e finché si rivelano tali; vanno invece abhandonati quando non lo sono pifi. Per essere pixi precisi: Vanno accettati per quei settori fenomenici ove constatiamo che possono Venire applicati utilmente, non per _quell1_ ove interviene qualche fatto nuovo, sicché il tentativo di _applicarli porta a risultati in manifesto contrasto con i dati empirici.

Download PDF sample

Rated 4.67 of 5 – based on 35 votes